Comprare casa al mare: la guida di “Case in Riviera”

Comprare casa al mare

Comprare casa al mare può essere una buona opportunità?

A livello generale la risposta a questa domanda è positiva, tuttavia è ovviamente necessario valutare una serie di pro e di contro, fermo restando che la convenienza di un acquisto è correlata anche al tipo di utilizzo previsto, alle caratteristiche dell’immobile, alla località in cui sorge e a tanti altri parametri ancora.
Anzitutto è fondamentale chiedersi: per quale motivo si desidera comprare casa al mare?

Comprare casa al mare per esigenze personali e familiari

Accade molto spesso che si voglia acquistare una casa al mare al fine di poterla utilizzare per esigenze personali o familiari, quindi per poterla adoperare come classica seconda casa dedicata alle villeggiature.

Una casa al mare può essere sicuramente preziosissima per trascorrere i mesi estivi in una zona balneare, e può ovviamente essere utilizzata anche durante l’anno, magari per vivere un rilassante week end fuori città.

É meno consueto, ma comunque non improbabile, che si voglia acquistare la casa per utilizzarla come abitazione principale, quindi per trasferirsi in modo stabile presso la località balneare in cui sorge: una scelta come questa è legata principalmente alla qualità della vita ed è perseguita soprattutto da persone titolari di pensione, o comunque da chi non ha vincoli di lavoro o qualsiasi altro tipo di necessità che renda necessario restare in città.

Nel caso in cui si voglia acquistare una casa al mare per esigenze personali o familiari è molto importante concentrarsi sulle sue caratteristiche, quindi sulla metratura, sulla presenza di un giardino, sul comfort che è in grado di offrire, sulla sua ubicazione, sulla comodità con cui può essere raggiunta.

Dei suggerimenti molto preziosi da questo punto di vista sono quelli di verificare che la casa disponga di un impianto di riscaldamento, inoltre bisogna accertarsi che i suoi interni non si rivelino eccessivamente umidi nei mesi meno caldi dell’anno.

Se si prevede di acquistare una casa al mare immaginando di adoperarla per le proprie esigenze, dunque, la scelta dell’immobile deve riguardare da un lato le sue caratteristiche tecniche, dall’altro le proprie soggettive necessità e preferenze.

Anche laddove si voglia comprare una casa al mare per utilizzarla per le necessità personali o familiari, ad ogni modo, è un consiglio prezioso quello di scegliere un immobile che goda comunque di un buon mercato: l’eventualità che un domani si scelga di affittare o vendere l’immobile, infatti, non può essere esclusa.

Acquistare una casa al mare come forma di investimento

Moltissime persone scelgono di acquistare casa come pura forma di investimento, e questa soluzione sa rivelarsi molto interessante.

Le case al mare infatti sanno rivelarsi particolarmente fruttuose: dal momento che questi immobili vengono di norma affittati per periodi di tempo molto brevi, nell’ordine di una settimana, è possibile ricavare delle somme assai interessanti.

Per contro va considerato che le case al mare in Italia possono essere affittate in modo redditizio solo nei mesi estivi, o al più in bassa stagione, nonostante questo i loro proprietari riescono comunque a garantirsi dei buoni introiti, soprattutto laddove vengano rapportati all’importo dell’investimento compiuto.

Anche in questo caso va considerato che un domani l’immobile in questione potrebbe essere utilizzato per uno scopo diverso da quello prefissato, ovvero appunto per esigenze personali o familiari, di conseguenza al momento della scelta deve essere tenuta bene in considerazione anche questa possibilità.

Scegliere l’immobile in una località balneare blasonata

Se si sta pensando di acquistare una casa al mare come forma di investimento è importante scegliere una località che goda di un certo appeal, una località relativamente alla quale la domanda di immobili in affitto durante i mesi estivi sia sempre piuttosto elevata.

Sono tante, in Italia, le località il cui turismo si rivela particolarmente florido nei mesi estivi.

Rischiando di trascurarne alcune molto importanti possiamo menzionare a titolo d’esempio varie zone della Sardegna e della Sicilia, la Puglia, in particolare il Salento e la zona del Gargano, la costiera amalfitana e quella sorrentina in Campania, le località balneari vicine a Roma, come ad esempio Ostia, e ancora numerose coste della Toscana, come ad esempio la Versilia, la zona delle Cinque Terre in Liguria.

Come non menzionare l’intera Riviera Romagnola, eterna icona di turismo estivo a livello nazionale, e diverse località balneari del Veneto, soprattutto quelle del veneziano.

Un periodo molto vantaggioso per acquistare casa

A seguito della crisi che ha interessato l’Italia, e che ancora oggi resta tangibile, i prezzi delle case nel nostro Paese sono diminuiti in modo notevole.

Alla luce di questo, dunque, il periodo in corso potrebbe essere considerato quello più adatto per comprare una casa al mare, dal momento che è effettivamente possibile assicurarsi degli ottimi immobili a fronte di costi vantaggiosi.

Va detto che nel nostro Paese vi sono tuttavia delle differenze sostanziali a livello geografico: se è vero che i prezzi medi degli immobili italiani sono calati e fanno molta fatica a risalire, va rilevato anche che questo trend non interessa grossi centri, Milano su tutti.

Simili città continuano infatti a godere di una domanda molto elevata, legata in buona parte ai flussi migratori interni legati ad esigenze di lavoro, di studio, di business, di conseguenza i prezzi degli immobili hanno retto assolutamente alla crisi e in alcuni casi sono addirittura aumentati.

Non è questo il caso delle case al mare, per le quali i prezzi sono diminuiti in modo proporzionato rispetto al resto della nazione; anche per quel che riguarda questo tipo di immobili, ovviamente, sussistono delle differenze rilevanti tra località.

I mutui: più convenienti, ma difficili da ottenere

Anche l’odierno andamento dei mutui si rivela particolarmente vantaggioso: i tassi di interesse, che alcuni anni addietro avevano raggiunto dei livelli davvero molto alti, si sono abbassati in modo consistente, e questo non desta stupore alla luce della crisi che ha riguardato il mondo del “mattone” italiano.

Sebbene l’accensione di un mutuo sappia essere effettivamente molto più conveniente rispetto a un recente passato, non va trascurato il fatto che le banche continuano ad essere molto ferree per quanto riguarda i requisiti propedeutici all’ottenimento di questo tipo di finanziamento.

Se si ha bisogno di ottenere un mutuo, dunque, è fondamentale saper offrire all’istituto di credito delle solide garanzie, come ad esempio essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Altri costi legati all’acquisto di una casa al mare

I tassi di interesse del mutuo non sono il solo costo che deve essere considerato, oltre ovviamente al prezzo dell’immobile.

Se si vuol acquistare una casa al mare infatti è necessario considerare anche le spese notarili, l’imposta di registro, e nel caso in cui si acquisti tramite un’agenzia immobiliare, anche una commissione legata al lavoro di intermediazione svolto da quest’azienda.

Gli aspetti da considerare se si vuol acquistare una casa al mare

Ricapitolando, dunque, i suggerimenti dedicati a chi sta valutando la possibilità di acquistare una casa al mare sono i seguenti: anzitutto è necessario aver ben chiaro se si sta comperando l’immobile per necessità personali o familiari o come forma di investimento, allo stesso tempo però non si deve affatto escludere l’eventualità che la casa possa essere impiegata, un domani, per uno scopo diverso da quello preventivato.

Scegliere l’immobile in una località blasonata è molto importante soprattutto in ottica investimento, inoltre quello odierno merita di essere considerato un periodo molto propizio per effettuare un acquisto come questo, in virtù del calo dei prezzi degli immobili e delle vantaggiose condizioni di mutuo di cui si può usufruire.

Nell’effettuare questo acquisto bisogna ovviamente considerare la propria condizione economica e la propria condizione lavorativa, inoltre è molto importante valutare con la dovuta attenzione le caratteristiche tecniche dell’immobile, preferibilmente facendosi aiutare da un professionista del settore.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.