Comprare casa al mare: conviene farlo?

Acquistare una casa al mare potrebbe rappresentare una svolta di vita per tantissime persone. Che si tratti di una scelta realizzata per poi mettere in affitto la stessa durante i mesi estivi, o di una scelta effettuata per avere un punto di riferimento continuo per i propri viaggi, una casa al mare rappresenta sicuramente una validissima alternativa per tutti coloro che vogliono differenziare la propria vita e, naturalmente, hanno la possibilità di farlo nel migliore dei modi. Ovviamente, nel momento in cui si acquista una casa al mare, sono diversi i fattori che meritano di essere presi in considerazione, e che portano a capire sostanzialmente se la propria scelta convenga e possa essere realizzata in tutta la libertà possibile, nel rispetto delle proprie esigenze. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito di quelli che sono i fattori da considerare per comprare una casa al mare, riuscendo a capire se la propria scelta conviene. 

Distanza dal mare da considerare se si acquista una casa

Il primo è più importante fattore che merita di essere preso in considerazione, a proposito della scelta di una casa al mare, riguarda la distanza del proprio immobile dal mare in questione. Si tratta di un interrogativo che deve essere preso in considerazione non soltanto per questioni di comodità o di vicinanza al mare, ma anche per concetti di natura burocratica e amministrativa. La legge italiana non consente di acquistare o edificare case che siano presenti vicino al mare entro una prossimità di 150 m dalla lingua di sabbia considerata, dal momento che ciò costituirebbe un problema dal punto di vista edilizio per il proprio immobile. 

A proposito di arredamento e di edilizia, inoltre, avere una casa particolarmente vicina al mare potrebbe essere un problema per salsedine e altre componenti esogene, che potrebbero rovinare il proprio appartamento; di contro, acquistare una casa al mare che sia troppo lontana dalla spiaggia può essere problematico per la comodità con cui raggiungere il mare, soprattutto perché, in alcune zone italiane, non sarà possibile giovare di una serie di mezzi di trasporto efficienti che possano garantire un collegamento continuo. Per questo motivo, sono diverse le considerazioni che vanno effettuate e che, di conseguenza, potranno determinare la propria scelta. 

Acquistare una casa al mare: per quale utilizzo servirsene?

Seconda questione che necessariamente va presa in considerazione riguarda l’utilizzo della casa da acquistare, dal momento che, dal punto di vista edilizio, si tende a costruire, nelle prossimità di una spiaggia o del mare, case che siano adatte alle esigenze vacanziere di una famiglia, dunque non particolarmente estese e ricche di caratteristiche. Per questo motivo, se l’obiettivo della propria casa al mare è quello di accogliere una famiglia durante il weekend o una vacanza estiva, si potrà far riferimento a una serie di esigenze che, naturalmente, non saranno le stesse se si vuole abitare all’interno della propria casa al mare per più tempo, o addirittura soggiornare definitivamente all’interno della stessa. Per questo motivo, altre considerazioni di natura pratica, e riguardanti la tipologia di struttura e di metri quadrati di cui disporre, saranno consequenziali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.