Alcune domande da porsi quando si vuol comprare casa

Comprare casa è una decisione che per certo, non va presa alla leggera ma occorre considerare molti aspetti prima di imbattersi in qualche occasione che all’apparenza potrebbe essere allettante mentre in realtà non lo è.

Per ovviare a tale dilemma, sarebbe consigliabile rivolgersi ad un’azienda seria e qualificata.

Affidandosi dunque, ad una agenzia proposte immobiliari si potrà avere la certezza di poter contare sull’aiuto di personale valido e accorto ad accontentare qualsiasi esigenza.

Parlare anche con un ente creditizio per sapere se si posseggono tutte le carte in regola per richiedere un prestito è un altro passo da compiere soprattutto se non ci si vuol trovare nella situazione di aver trovato la casa dei propri sogni ma di non poterla acquistare.

Inoltre, prima di andare alla ricerca di una casa è bene chiarirsi le idee in merito a cosa si sta realmente cercando: se si ha bisogno di una casa grande perché la famiglia è piuttosto numerosa o va bene una dimora con un ambiente più piccolo; se l’appartamento deve essere vicino alla città o in periferia.

Una volta che hai individuato la casa che potrebbe fare al caso tuo, prima di procedere all’acquisto è doveroso che ti poni alcune domande.

Domandare perché la casa è in vendita

Potrebbe sembrare una domanda banale, però in realtà non lo è affatto perché la prudenza in questi casi non è mai troppa.

Una volta appurato che non c’è nulla da nascondere si potrà richiedere la superficie utile calpestabile in modo da verificare che sia quella effettivamente menzionata, inclusi ovviamente i sottotetti abitabili.

Chiedere è l’intestatario della casa e se la casa è a norma di legge

Appurare chi è il reale proprietario della casa è fondamentale.

Verificare altresì che non ci siano ipoteche o che non sia oggetto di un’asta giudiziaria. Per avere la certezza di quanto detto, basta recarsi presso la Conservatoria dei Registri immobiliari.

Inoltre è opportuno controllare che tutta la documentazione urbanistica sia in regola.

Richiedere dunque, la visura catastale dell’immobile, verificando non solo la destinazione d’uso ma anche la planimetria della casa in modo che corrisponda su quanto scritto sul documento, è indispensabile.

Verificare che tutti gli impianti siano a norma e appurare lo stato dell’edificio

E’ doveroso che il proprietario della casa rilasci un certificato che attesti che tutti gli impianti installati siano a norma di legge.

Talvolta un prezzo di vendita basso potrebbe essere sinonimo di esborso di somme di denaro a breve termine.

Ad esempio, il rifacimento di un tetto, può comportare ingenti somme di denaro, per cui il consiglio che ti forniamo in questo caso, è quello di accertarti della condizione dell’immobile.

Accertarsi se la casa può essere ampliata o modificata

Talvolta alcuni punti della casa potrebbero non essere in sintonia con i propri gusti, ecco perché sarebbe auspicabile domandare al proprietario se è possibile ampliare la casa e ultimo ma non meno importante aspetto da non trascurare è informarsi sul vicinato.

Avere un buon rapporto con i vicini è importante, si vive meglio e in armonia e soprattutto un domani, si potrebbe avere bisogno della loro collaborazione in caso di ampliamento della struttura.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.