Piante per la casa al mare: quali scegliere e perché

Se siete degli amanti del verde e vi piace circondarvi con piante e fiori anche in località balneari, come la casa vacanze al mare, occorre scegliere le specie più indicate, che devono essere resistenti alle condizioni climatiche e allo stesso tempo facili da coltivare.

Le caratteristiche delle piante per gli ambienti di mare

Arredare gli spazi della propria casa al mare, sia interni che esterni, lasciandosi circondare dalla natura contribuisce ad aumentare il senso di relax percepito durante la vacanza stessa. Bisogna, però, scegliere con attenzione le piante che possano adattarsi alla vicinanza al mare, quindi che possano crescere senza problemi in un ambiente mediterraneo.

Occorre che le piante siano resistenti al calore e alla salsedine, e se si vuole posizionarle all’esterno, anche ai raggi diretti del sole. Al contempo, bisogna orientarsi su specie che richiedano poche attenzioni poiché, si sa, in vacanza si ha meno voglia di dedicarsi alla cura delle piante. Alcune piante possono durare più anni, ma vanno potate di anno in anno.

Quali piante scegliere?

Una volta adottata la decisione di voler nella propria casa al mare piante e fiori, bisogna capire nel concreto quali specie sono più indicate per questa tipologia di ambiente. Ecco una breve lista che può essere utile per orientare l’acquisto:

  • PIANTE ALOFITE: questa categoria racchiude le tipologie di piante che vivono in modo agevole in terreni salini, che non temono la presenza di salsedine e di sole e non hanno bisogno di molta acqua, per cui una dimenticanza non risulta fatale. Alcune di queste piante sono sempreverdi e necessitano di cure solo per i primi anni di vita, fino a diventare autosufficienti. In particolare, si adattano ai giardini che affacciano sul mare, dove i residui marini tendono a sporcare il terreno. Tra queste vi è l’oleandro, un arbusto molto diffuso in Italia che produce fiori delicati rosa o bianchi.

 

  • PIANTE RAMPICANTI: sono una tipologia di piante che danno un tocco davvero glamour ai balconi delle case vacanze, specie se il muro è bianco, creando un tocco di colore. Un tipo di pianta rampicante è la bougainvillea, che sopporta il calore diretto e la luce solare, però al contrario di altri tipi di piante necessita di essere innaffiata con più costanza. Sicuramente una piccola attenzione che vale la pena dare per ottenere un risultato ornamentale di vero effetto.

 

  • ERBE AROMATICHE: oltre ad essere un complemento d’arredo, le erbe aromatiche si rivelano molto utili per cucinare o per preparare delle tisane. Quindi, perché non arredare casa con dei vasetti profumati? Un’opzione da considerare è quella della lavanda: i fiori di questa pianta hanno un colore lilla ed un profumo molto gradevole, che inoltre scaccia alcuni insetti tra cui le fastidiose zanzare in modo naturale. Basta poi essiccarne un rametto per profumare letti ed armadi, o per avere un romantico segnalibro.

 

  • ROSE: c’è chi non rinuncia al tocco elegante delle rose nemmeno in vacanza. Purtroppo si tratta di una tipologia di fiori molto delicata e che necessita di varie cure, ma si può optare per la varietà rugosa, una particolare tipologia di rosa più resistente, sia al freddo che al caldo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.