Cucine classiche, moderne e contemporanee: quello che devi sapere

Quando si acquista una cucina, dopo aver scelto gli strumenti che servono come frigorifero, congelatore e via via tutto il resto, si procede subito a un altro aspetto: l’arredamento. Già, come arredarla? Noi ti spieghiamo le tre principali categorie di arredamento che coinvolgono le cucine: classico, moderno e contemporaneo.

L’arredamento per cucine classiche

Classico non vuole dire senza tecnologia. E capirai anche perché…

Sgombriamo subito il campo da ogni equivoco: un arredamento classico per cucine non vuol dire che non debba esserci alcuna presenza di oggetti tecnologici. Ma, anzi, tutt’altro. Infatti, non è affatto vero che sono banditi gli elettrodomestici – oggi è assolutamente impensabile fare una cosa del genere – ma ciò che cambia è l’allocazione degli spazi e la tipologia degli elettrodomestici stessi.

Infatti, ad esempio, se vedi un grosso spazio al centro vuoto, probabilmente sei in una cucina moderna (che vedremo nel prossimo paragrafo) ma l’arredamento della cucina classica concilia la tradizione con l’eleganza. Eleganza, però, non vuol dire distacco: hai presente quell’aria di accoglienza e di convivialità che vedi, magari, nelle foto sbiadite dei tuoi nonni o quando vai in un museo per vedere un palazzo storico? Ecco, di quello stiamo parlando.

Prima di passare, però, al paragrafo successivo un accenno a tre aspetti che riguardano l’arredamento per le cucine classiche. Il materiale più utilizzato è il legno, che, oggi, dura molto di più rispetto a un tempo. Gli elettrodomestici sono a incasso, per non intaccare troppo l’ambiente circostante e, infine, i piccoli elettrodomestici sono a stile vintage.

L’arredamento per cucine moderne

Facilmente riconoscibili e dai tratti molto chiari

L’arredamento per le cucine moderne si caratterizza per il fatto di essere molto riconoscibile. Nel senso che, anche 100 cucine, riconosceresti subito qual è quella moderna, essendo composta da uno stile deciso, chiaro e dalle linee fortemente geometriche.

L’arredamento per le cucine moderne non è legato a nessun periodo storico in particolare, nonostante l’aggettivo possa trarre in inganno, ma presentano mobili molto lisci con dettagli tecnici molto forti. Niente disordine, tutto molto preciso.

Generalmente, a differenza di quelle classiche molto maestose, le cucine moderne sono minimal e non hanno nessun fronzolo. Anzi, l’insieme dei prodotti presenta una propria armonia, come se fosse un’orchestra che si appresta a suonare. Anche se non c’è, sembra quasi che ogni oggetto sia messo in una posizione precisa in base alla posizione dell’altro e così via. Questo anche perché la giusta allocazione degli spazi è uno dei must dell’arredamento di questo tipo di cucine.

L’arredamento per cucine contemporanee

No, cucine moderne e cucine contemporanee non sono sinonimi

Lo diciamo subito, a scanso di equivoci: le cucine moderne e quelle contemporanee non sono uguali. Cambia, quindi, l’arredamento che offrono. Le cucine contemporanee, infatti, sono spesso un po’ ‘distaccate’: presentano un arredamento formale, prestigioso. Tutto all’opposto, insomma, della convivialità menzionata prima delle cucine classiche.

A differenza, invece, delle cucine moderne, le cucine contemporanee si legano a un periodo storico: quello, come puoi intuire dall’aggettivo, del periodo in cui stai vivendo. Attenzione, però: non di rado è possibile trovare una sorta di mix con le cucine classiche poiché il legno è il materiale prevalente. Ovviamente, il design è più complesso, si tende a stupire l’ospite e gli elettrodomestici sono innovativi.

Già, perché nell’arredamento delle cucine contemporanee è facile trovare oggetti come Alexa o, comunque, strumenti di domotica estremamente avanzati. Qui la tecnologia la fa da padrona e potrai vedere anche frigoriferi, forni o congelatori all’ultima moda. E, fortunatamente, anche ecologici visto che negli ultimi tempo la tutela dell’ambiente e l’innovazione sembrano che stiano andando di pari passo. O, almeno, questa è la speranza generale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.