Come scegliere la cornice giusta per un quadro antico

Un quadro è un elemento decorativo molto importante dal momento che non solo è in grado di donare un nuovo aspetto alla stanza in cui verrà collocato, ma gli donerà anche prestigio nel caso in cui si tratti di un quadro antico.

Ovviamente quando si deve appendere un quadro alla parete vi sono molte valutazioni da effettuare prima di poterlo esporre nella stanza; infatti bisognerà far attenzione non solo alle sue dimensioni, ma anche al soggetto rappresentato, allo stile, ai colori e soprattutto alla cornice da utilizzare.

Quest’ultima rappresenta un elemento decorativo davvero importante dal momento che non solo valorizza un quadro ma gli dona anche la giusta rilevanza all’interno di un ambiente; ecco che anche la scelta di quest’ultima deve avvenire secondo criteri riguardanti la qualità del materiale e il suo design che deve essere in linea con lo stile del quadro.

Ad ogni quadro la sua cornice

Prima di scegliere la giusta cornice per i propri quadri antichi, si dovranno tener presente delle regole base quali:

  • le cornici dorate fanno risaltare i quadri ad olio;
  • le cornici in legno in stile classico, sono da utilizzare per stampe antiche;
  • le cornici a giorno o passe-partout dai colori accesi sono invece da preferire per stampe moderne e affiche.

In generale però si può individuare un’unica regola per quanto riguarda l’arredamento da applicare nell’ambito della scelta delle cornici e la disposizione dei quadri, è che consiste nel dare un tocco personale all’ambiente mettendo in atto una serie di scelte originali in modo da poter esprimere la propria personalità anche attraverso la decorazione della propria casa.

Altro elemento fondamentale da tenere presente oltre al proprio gusto personale è ovviamente lo stile dell’ambiente in cui dovrà essere collocato il quadro, che tuttavia dovrà essere in armonia anche con il resto della sala.

Ad esempio, se la propria stanza ha un arredo classico in legno dai colori scuri, il quadro può essere messo in risalto con una cornice in alabastro, mentre in un ambiente più moderno possono essere inseriti anche quadri astratti o minimal con cornici lineari e semplici.

Nel soggiorno bisognerà esporre i dipinti più belli, soprattutto con soggetti classici quali paesaggi e nature morte con una stupenda cornice in legno laccato, preferibilmente dorata.

Nella camera dei bambini, invece sono da preferire cornici dai colori brillanti, mentre per la camera dal letto meglio scegliere cornici e soggetti che donino un senso di relax.

Anche nel bagno è possibile collocare dei quadri purché non siano dipinti ad olio, in quanto si rovinerebbero per la troppa umidità; lo stesso concetto vale per la cucina, dove è preferibile appendere stampe “a tema” ovvero che richiamano il cibo in cucina, o la natura, optando per cornici semplici e lineari.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.