Come effettuare la riparazione delle tapparelle

Spesso e volentieri capita di avere a che fare con un gran numero di problematiche nella vita di tutti i giorni. I “guai” domestici, quelli che richiedono un po’ di manualità per poter essere compresi nel migliore dei modi.

Non sempre riparare le tapparelle in totale autonomia è una cosa sensata, dal momento che, per poter aggiustare correttamente una tapparella serve necessariamente avere una buona manualità. In caso contrario, si corre un rischio ben preciso, che è quello di farsi male e, nella maggior parte dei casi, si rischia anche di provocare dei danni alle stesse tapparelle, peggiorando ulteriormente la situazione. Per questo motivo, se pensate di aver bisogno dell’aiuto di un professionista, ecco che il consiglio migliore da seguire è quello di provvedere alla chiamata del pronto intervento provincia Torino, nel caso in cui abitaste nel capoluogo piemontese.

La riparazione di una tapparella che si è rotta

Tra le problematiche che possono insorgere più spesso in relazione ad una tapparella rotta troviamo cinque situazioni in modo particolare. Stiamo facendo riferimento alla cinghia che subisce un danno definitivo per qualsiasi tipo di ragione, una rottura del rullo oppure dei pomelli posti a fine corsa, ma anche il motore che si è bruciato con i modelli elettrici di tapparelle e, infine, le tapparelle che sono finite fuori dalla guida.

Come si può facilmente intuire, non sono di sicuro le sole problematiche che possono avere ad oggetto le tapparelle. Infatti, anche in altre occasioni ecco che una delle componenti di una tapparella possono rompersi oppure bloccarsi. Stiamo parlando della rottura dell’arganello in tutte quelle tapparelle che funzionano con una manovella, la rottura delle stecche oppure quando gli attacchi del rullo tendono a sganciarsi.

Come si può sostituire la cinghia di una tapparella

Il cambio della corda di una tapparella può rappresenta un intervento particolarmente semplice da portare a termine, ma potrebbe anche diventare estremamente rischioso nel caso in cui non si possa contare su un buon livello di manualità.

Stiamo parlando di un lavoro, però, che per qualsiasi tapparellista è decisamente facile da portare a termine. Anzi, in media sono necessari circa una ventina di minuti per intervenire e sostituire la cinghia di una tapparella, ma solo ed esclusivamente per il fatto che un tapparellista è abituato a cambiarne tante ogni giorno. Invece, per chi volesse provare l’avventura del fai da te, il consiglio migliore da seguire è quello di prestare la massima attenzione, dal momento che si tratta di un intervento che può essere anche pericoloso, come ad esempio se si dovesse cadere dalla scala, piuttosto che nel momento in cui si va a caricare la molla.

Cosa fare se si rompe una tapparella manuale

Esistono poi ovviamente anche dei casi decisamente particolari, come ad esempio quello in cui è necessario provvedere al ricambio della cinghia di una tapparella con un sistema manuale, ovvero che sfrutta un sistema di contrappeso. In questi casi, è importante mettere in evidenza come il fai da te non sia di sicuro la soluzione più adatta, dal momento che ad esempio non tutti i tapparellisti sono in grado di svolgere una simile operazione.

Quindi, se anche per i più esperti si può considerare un intervento piuttosto complicato, è bene che chi non ha mai svolto questo tipo di lavori lasci perdere. Qualora, invece, si tratti di un modello di tapparella manuale, che va ad azionarsi mediante un arganello, anche in questo caso l’unica cosa da fare è quella di affidarsi a un professionista del settore, che possa intervenire con giudizio e precisione e che abbia le dovute competenze per farlo in totale sicurezza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.